Sabato 4 dicembre ore 18,30

Il Teatro Comunale di Priverno intitolato a Gigi Proietti

Sabato 4 dicembre ore 18,30

Cerimonia di Intitolazione del Teatro Comunale a Gigi Proietti e Inaugurazione della stagione teatrale ATCL ‘A riveder le stelle 2021-22’

Sabato 4 dicembre alle ore 18,30 si svolgerà la Cerimonia di Intitolazione del Teatro Comunale di Priverno a Gigi Proietti in occasione dell’avvio della stagione teatrale di prosa ATCL ‘A riveder le stelle 2021-22’ che, alle ore 19,00 entrerà nel vivo con lo spettacolo ‘The Prudes’ di Antony Nielson e Carlotta Proietti protagonista.

Un desiderio che si avvera

“Ci fu entusiasmo” afferma il Sindaco Anna Maria Bilancia, quando con l’Assessore alla cultura Sonia Quattrociocche annunciammo in un video social il desiderio di voler intitolare il Teatro Comunale al grande Maestro Gigi Proietti che ci aveva lasciati proprio nel periodo conclusivo di ristrutturazione dello stesso; l’attore di cui abbiamo amato ogni parola e ogni gesto, la semplice genialità, la passione e la capacità di emozionare che nella sua straordinaria carriera artistica ci ha generosamente donato”.

Un desiderio a cui segue la corrispondenza firmata con un “Si, lo vogliamo” che ha permesso di fondere spazio (scenico) e anima, regalando alla comunità di Priverno un Titolo di pregio al luogo simbolo di crescita culturale e sociale della Città Lepina.

Un Murale a Teatro in suo onore

Realizzato dall’artista Lucamaleonte, su una parete del Foyer, il murale a Teatro è l’omaggio per ricordare l’immenso attore romano ritraendolo con l’autentico ghigno che lo ha contraddistinto per tutta la vita, quel sorriso sincero e contagioso regalato alla città di Priverno, che per anni ha sedotto i concittadini verso i suoi spettacoli in capitale.

Nella lunga carriera di Proietti, l’aneddoto …nel Borgo di Fossanova

“Avevo accettato di fare la voce recitante nel ‘Cantico delle creature’ con la musica di Goffredo Petrassi nell’Abbazia di Fossanova. Era davvero una roba ultra-concettuale, sulle note di un musicista molto impegnato, con una confezione liturgica e rigorosa. Una sera, dopo la mia suite, eseguita davanti a un pubblico sceltissimo, esco fuori a fumare una sigaretta e nel buio mi sento
chiamare: ‘Pss… pss… Gigi, Gigi!’. Scorgo due tizi che si avvicinano: uno era un ambulante che vendeva bibite fuori dall’Abbazia e l’altro un posteggiatore. Ero contento che due spettatori del mio pubblico popolare avessero visto la mia performance, e così chiesi loro se gli era piaciuta. Disastro. Uno dei due mi puntò il dito contro intimandomi perentorio: ‘Mai più, eh? Mai più!’. E l’altro aggiunge: ‘Lassali perde Giii! sti fiji de ‘na mignotta: te stanno a rovinà!’. Dedussi che il cantico non era piaciuto”

Il Teatro Comunale di Priverno, una “chicca di cultura”

Inaugurato il 22 luglio 2021 alla presenza del Capo di Gabinetto della Regione Lazio, dopo il progetto di ristrutturazione finanziato dalla Regione nel 2018 con oltre 650mila euro, torna a disposizione del pubblico e della cittadinanza, quale importante luogo di aggregazione e arricchimento.
Grazie al sostegno regionale, è stato possibile un rinnovo generale di tutti gli impianti per garantire una migliore fruizione da parte degli spettatori. È stato rivisto l’intero spazio scenico: una dotazione d’avanguardia che risponde alle esigenze di un teatro moderno, con soluzioni estetiche e tecniche studiate per avere una resa finale in armonia e nel rispetto dei caratteri storico-architettonici dell’edificio. Oggi il teatro conta ben 300 posti e durante l’anno ospita spettacoli di teatro, danza e cinema, oltre a spettacoli per bambini, concerti, eventi musicali e conferenze.

Stagione teatrale ATCL ‘A riveder le stelle 2021-22’

“A Riveder le stelle” è il nome della stagione, curata dall’ ATCL – Circuito multidisciplinare del Lazio, sostenuto da MIC – Ministero della Cultura e Regione Lazio, dal Comune di Priverno e da Matutateatro, composta da sei appuntamenti con grandi protagonisti della scena teatrale italiana.

Youmarketingsrl